Logo PLRT Partito Liberale Radicale
Sezione di Castel San Pietro
 
  HomePLR CSPArchivioStoriaGalleriaVersione

Storia di Castel San Pietro - Alcuni dati storici - 3/3

 

Nel 1475 Mendrisio si staccò dalla pieve di Balerna. La castellanza di Castel S. Pietro venne smembrata ed il castello distrutto o lasciato cadere in rovina. Tale ipotesi potrebbe essere confermata dal fatto che non se ne fa alcuna menzione al momento della conquista della zona da parte dei Confederati nel 1516. Il Rusca, che visitò la zona nel 1610, lo vide completamente diroccato[xii].

Nel 1993 lo storico Giuseppe Chiesi ha pubblicato nuove notizie inedite a proposito di tre liste di munizioni in dotazione al castello di S. Pietro, risalenti agli anni 1416, 1417 e 1419 [xiii]. Nella lista del 1416 figurano una cassa con 100 verrettoni, 5 barili di polvere pronta per l’uso, un sacco di salnitro e uno di zolfo per produrre, insieme al carbone di legna, la polvere nera. Nella lista del 1417 sono elencate 4 bombarde di grosso calibro e due bombarde minori con canna rinforzata da cerchi metallici ("cum circulis"). Le bombarde portano i nomi di casati conosciuti, quali i Rusconi e i de Leuco.

Sono poi elencate armi minori, fra cui 4 bombardelle di ferro, 4 di bronzo e 14 ferrate, 6 schioppi con "cassa" o manico di legno su cui fissare la canna e 1500 pallottole di ferro. Nella lista del 1419 figurano poi le armi da getto con 7 balestroni, un balestrone denominato stambuchina e altre 4 non definibili.

Queste armi, ed evidentemente il buon numero di soldati necessari al loro corretto e rapido impiego, dimostrano l’importanza strategica che la fortezza doveva rivestire nel contesto politico dell’epoca e quanto fosse importante per Filippo Maria Visconti assicurare al conte Lotario Rusca protezione dalle pretese del vescovo e degli altri feudatari spodestati.

 ...precedente



3/6



 

For problems or questions regarding this web contact info@plr-castelsanpietro.ch.

Ultimo aggiornamento 17.03.201- Copyright PLRT sezione di Castel San Pietro 2000-2014.