Logo PLRT Partito Liberale Radicale
Sezione di Castel San Pietro
 
  HomePLR CSPArchivioStoriaGalleriaVersione

Storia di Castel San Pietro - Ricerche archeologiche - 2/2

 

L’accurato esame delle murature ha rivelato che la stessa è il risultato di più interventi, avvenuti in momenti diversi della sua esistenza, forse anche per riparare i danni provocati dagli attacchi che il castello ha sicuramente subito durante la sua esistenza.

Nel materiale di crollo è stata recuperata una bolla plumbea di Papa Innocenzo II, pontefice romano dal 1130 al 1143, data che conferma l'esistenza e l’importanza del castello già prima della menzione documentaria del 1171.

Sul terrazzo lungo il lato sud della chiesa, è stato individuato e scavato un edificio di pianta rettangolare più volte rimaneggiato. I reperti recuperati all’interno e all’esterno  consentono una lettura cronologica abbastanza precisa dello sviluppo di quest’area del castello.

Una moneta bronzea di Giustiniano (531 d.C.) ed un recipiente in pietra ollare situerebbero la prima occupazione del terrazzo e di una parte dell’edificio in una fase avanzata del VI secolo d.C.

Numerosi frammenti di bicchieri in vetro, oggetti in bronzo (fibbie, fibbiette, guarnizioni di cintura in bronzo finemente lavorate) e altri recipienti in pietra ollare, confermano l’occupazione dell’edificio fino al X secolo. Seguono poi altre trasformazioni che non è stato possibile datare, a causa delle continue arature che hanno distrutto gli strati più alti del sito. Un angolo di pavimento con relativo focolare, fortunatamente non intaccato dalle arature, ha permesso di analizzare con cura l‘ultimo ingrandimento dell’edificio, avvenuto verso la fine del XV secolo.

Un piccolo smottamento lungo il margine nord est del terrazzo superiore della collina ha rivelato resti di pavimento e interessanti frammenti di intonaco affrescato, che sembrano confermare quanto detto da un contadino locale circa la presenza in questo punto del palazzo fatto costruire dal vescovo Bonifacio nel 1346.

Le ricerche storiche ed archeologiche finora eseguite sono ben lungi dal rivelare tutte le vicissitudini delle antiche comunità "castellane". Esse hanno avuto però il merito di gettare uno sguardo sul modo di vivere di almeno una piccola parte delle genti che prima di noi hanno saputo apprezzare i vantaggi offerti da uno degli angoli più belli del Mendrisiotto.

...precedente

 



5/6



 

For problems or questions regarding this web contact info@plr-castelsanpietro.ch.

Ultimo aggiornamento 17.03.201- Copyright PLRT sezione di Castel San Pietro 2000-2014.